Inter 0-2 Bayern Monaco. Esordio amaro per i nerazzurri

Il Bayern Monaco passa con l’Inter nel primo match del gruppo C di Champions League. Partita senza storia al Meazza, con i campioni di Germania dominanti dall’inizio alla fine e che si impongono per 2-0. I nerazzurri continua il proprio momento difficile, che dovrà certamente trovare una svolta nel prossimo match con il Torino.

Il primo tempo di Inter e Bayern Monaco

A far da padrone nel primo tempo è il Bayern Monaco, dominante nel possesso palla già dai primi minuti e capace di rendere sterile il pressing dei giocatori dell’Inter, che spesso si trovano a girare a vuoto. Diverse volte Onana viene impegnato dai bavaresi, con tiri non particolarmente insidiosi, ma sui quali il camerunese dimostra un’ottima sicurezza. A sbloccare la situazione ci pensa Sanè che, dopo aver stoppato in modo divino un lancio di Kimmich, supera Onana e deposita nella porta sguarnita al venticinquesimo. L’Inter non riesce a scuotersi e, nelle rare occasioni in cui riesce ad affacciarsi nella metà campo avversaria, non crea pericoli per Neuer. La chance del raddoppio tedesco capita sul piede di Davies, sul cui tiro Onana si allunga e respinge la palla efficacemente.

Nella ripresa Inzaghi non riesce a dare la svolta con i cambi

Nella ripresa l’Inter prova a reagire e nei primi 15 minuti tiene testa al Bayern, creando due occasioni importanti con D’Ambrosio e Dzeko. Ma proprio quando Inzaghi sta preparando i cambi per cercare il forcing verso il pareggio, il Bayern raddoppia. Azione eccezionale dei tedeschi che porta Sanè a colpire a rete costringendo D’Ambrosio all’autogol nel tentativo di difendere la porta. Le sostituzioni di Inzaghi non sortiscono effetti, con l’Inter che ha la sua unica vera palla gol con Correa che, davanti a Neuer, non inquadra la porta. Il Bayern vince e, insieme al Barcellona, sale a tre punti in classifica.