Sembrava essere un passaggio del turno semplice e invece i ragazzi di Chivu sbattono contro il Rukh Lviv ed escono ai rigori.

Iniziano i playoff della Youth League e, come lo scorso anno, l’avventura della primavera dell’Inter conosce l’eliminazione immediata dalla competizione.

Restano quindi una utopia gli ottavi della Youth League, in Polonia è infatti il Rukh Lviv, squadra ucraina, a passare il turno ai calci di rigore dopo una partita finita in pareggio sul punteggio di 1 a 1

L’Inter parte contratta ma concede poco agli avversari, fino alla mezz’ora quando un’indecisione difensiva manda in porta Panchenko.

I ragazzi di Chivu non si perdono di animo ma la reazione è piuttosto sterile, fino al rientro negli spogliatoi.

Dopo l’intervallo però i nerazzurri alzano i ritmi e iniziano a creare diverse occasioni da gol, al 52.mo arriva la palla buona fra i piedi di Esposito che di esterno la mette alle spalle del portiere.

I ragazzi sentono la possibilità di chiuderla nei regolamentari e continuano a spingere ma grazie ad una prestazione sontuosa dell’estremo difensore ucraino e alla imprecisione degli attaccanti neroazzurri il vantaggio non arriva.

Si va così ai calci di rigore parte l’Inter ma Iliev sbaglia, fortunatamente la situazione si pareggia con l’errore degli ucraini fino a che non si presenta dagli 11 metri Fontanarosa che ha la palla della qualificazione, ma sbaglia; i polacchi pareggiano i conti e chiudono la qualificazione, dopo l’errore di Stankovic , grazie a Roman che fa scoppiare di gioia tutti i compagni.

Annata no per la Primavera

Una annata che sembra non voler prendere il ritmo quella dell’Inter primavera; un campionato vissuto nei bassifondi della classifica e una competizione internazionale persa così dopo un buon secondo tempo.

Forse l’unica gioia potrebbe venire dalla Coppa Carnevale che inizierà a Viareggio il prossimo mese!

Per rimanere sempre aggiornato seguici su Twitter ed entra nel canale Telegram dedicato