Tintarella di LuLa

Dall’inferno al paradiso, in pochi minuti, Romelu Lukaku è passato da un rigore sbagliato ad un gol da sogno per lui che più di tutti ne aveva bisogno come l’aria. Lui che aveva aperto le danze nella prima di campionato a Lecce e che cercava il bis, a San Siro, dal Maggio 2021 proprio contro i friuliani. Detto fatto, prima lui poi Mkhitaryan e Lautaro per un’Inter che con un 3-1 torna a scacciare gli spiriti maligni dopo la beffa del Ferraris al chiaro di LuLa.

Partita non brillante da parte dei nerazzurri che si fanno riprendere allo scadere del primo tempo da Lovric; la truppa di Inzaghi barcolla ma non molla, anzi si riassesta e colpisce più forte. Nuovi volti e tanta voglia, forse troppa, da gestire per l’Udinese che perde l’equilibrio e spalanca le vie della redenzione interista: Lukaku, Mkhitaryan e Lautaro: tutti sul carro nella notte di Carnevale. Inizia la festa, Inzaghi balla e scherza ma con la testa al Porto che il 22 richiamerà tutti all’ordine nella notte delle stelle.

Si può pensare così alla settimana di fuoco tra Champions League e campionato, altra prova di maturità già ampiamente superata in un passato neanche così remoto. Certo è che se vincere aiuta a vincere, allora l’Inter può sorridere sognando il paradiso.

Entra a far parte del nostro gruppo telegram cliccando qui!

Clicca qui per restare aggiornato sulle ultime novità di calciomercato